Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
10 novembre 2013 7 10 /11 /novembre /2013 01:49

Rivoluzione Socialista d’Ottobre indica al proletariato ed alle masse popolari l’unica via per la propria salvezza

 

Il capitalismo e le sue tragedie sociali possono essere seppelliti solo dalla Rivoluzione Socialista, prepariamola con la lotta e la militanza di classe. Gloria eterna ai Maestri della Rivoluzione Socialista Marx, Engels, Lenin e Stalin! Il 7 novembre i comunisti, i rivoluzionari, la classe operaia di tutto il mondo ricordano e festeggiano l’anniversario della immortale Rivoluzione Socialista d’Ottobre.

La borghesia e i loro portaborse revisionisti e socialdemocratici faranno, come al solito, di tutto per oscurare e infangare tale data, o cercheranno di alterarne contenuto e lezioni, magari dedicandole qualche insignificante articolo o convegno di tipo storico in cui la falsificazione e la denigrazione sono l’aspetto principale. In quanto marxisti-leninisti, riteniamo all’opposto la rivoluzione bolscevica un evento profondamente attuale e colmo di preziosi insegnamenti per la lotta odierna delle classi sfruttate ed oppresse. Nell’epoca dell’imperialismo in cui viviamo, con la continuazione e l’approfondimento della crisi economica, le contraddizioni fondamentali e i mali incurabili del capitalismo si sono aggravati, a tal punto che esso pone oggi materialmente in pericolo la stessa sopravvivenza fisica delle masse proletarie. Sfruttamento, disoccupazione, precarietà dei rapporti di lavoro, fame, miseria, guerre imperialiste, reazione politica, devastazione ambientale: questi sono i soli regali che l’imperialismo può offrire alle masse lavoratrici del pianeta. In queste condizioni, le forze rivoluzionarie della classe operaia e dei popoli sono oggettivamente cresciute su scala internazionale. Stiamo assistendo ad un importante risveglio delle lotte e della mobilitazione della classe operaia e di vasti strati sociali su scala internazionale e nel nostro paese. I popoli oppressi si confrontano sempre più duramente con l’imperialismo. Tutto il sistema è maturo per la rivoluzione sociale del proletariato, la cui idea oggi torna di nuovo all’ordine del giorno. Non solo: la rivoluzione proletaria ha dimostrato e si dimostra ancora oggi, al proletariato ed alle masse popolari, la sola via d’uscita dalla crisi generale del capitalismo. “Terze vie” e progetti riformistici assortiti hanno dimostrato soltanto la loro fallacia e complicità con gli sfruttatori. La rivoluzione socialista, pur se oggi non di immediata fattibilità nel nostro paese, costituisce l’unica prospettiva concreta, cui dobbiamo prepararci. Questo è il compito che devono assumere con piena responsabilità le avanguardie del proletariato per farla finita col dominio del capitalismo e sulle sue rovine edificare un nuovo mondo, libero dallo sfruttamento e dall’oppressione capitalista. La rivoluzione delle classi sfruttate non si costruisce però dal nulla. La Rivoluzione Socialista d’Ottobre ha altresì dimostrato il ruolo determinante del partito comunista, anche se inizialmente di piccole dimensioni, purché armato della teoria marxista-leninista e ben radicato nella classe operaia. Senza un forte partito d’avanguardia del proletariato, fondato sui principi del marxismo-leninismo e dell’internazionalismo proletario, la rivoluzione sociale e la costruzione della società socialista sono impossibili. Nel nostro paese, in particolare, è però fortemente arretrato, a fronte delle condizioni oggettive, proprio il fattore soggettivo della rivoluzione. Dobbiamo dunque risolvere, in primo luogo, la questione urgente ed improrogabile dell’unità dei comunisti e della costruzione di un grande partito. Occorre dunque sviluppare il lavoro su questo fronte fondamentale. La costituzione del Comitato Nazionale di Unità Marxista-Leninista, oggi ai primi passi, è un importante passaggio di questo percorso. Il CONUML può dare impulso al superamento della frammentazione esistente fra le vere forze comuniste italiane e a raggiungere un superiore livello di unità organica dei comunisti volto alla formazione del partito rivoluzionario della classe operaia, basato sui principi del comunismo e dell’internazionalismo proletario. Esso si pone oggi come uno strumento cui tutte le realtà autenticamente comuniste, i migliori elementi del proletariato, i giovani rivoluzionari devono fare proprio e rafforzare, se vogliono veramente offrire il loro apporto alla costruzione di un grande Partito comunista. Oggi vi sono condizioni importanti per avanzare con questo proposito, perciò dobbiamo avanzare nell’unità e nell’organizzazione. Questo è senza dubbio il miglior modo di ricordare e festeggiare l’anniversario della Rivoluzione Socialista d’Ottobre.

Novembre 2013

COMITATO NAZIONALE DI UNITA’ MARXISTA-LENINISTA

Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista

Piattaforma Comunista

 

Per contatti e informazioni:

info@pciml.org

teoriaeprassi@yahoo.it

 

October Socialist Revolution shows to the proletariat and the masses the only way for their safety

Capitalism and its social tragedies may be buried only by the Socialist Revolution, let us prepare it with the struggle and class militancy. Eternal glory to the Masters of the Socialist Revolution:  Marx, Engels, Lenin and Stalin!  On November 7, the communists, the revolutionaries, the working class of all the world remember and celebrate the anniversary of the immortal October Socialist Revolution.
The bourgeoisie and their lackeys revisionists and social democrats will do, as usual, everything to darken and tarnish that date, or will seek to alter the content and lessons , perhaps dedicating to this event some insignificant item or conference of historical nature where the falsification and the denigration are the main aspect.  As Marxist- Leninists, we consider, on the contrary, the Bolshevik Revolution an event deeply relevant and full of valuable teachings for the daily struggle of the exploited and oppressed classes.
In the era of imperialism where we live, with the continuation and deepening of the economic crisis, the fundamental contradictions and incurable diseases of capitalism have worsened, insomuch as it poses today materially endanger the same physical survival of the proletarian masses. Exploitation, unemployment, precariousness of labor relations , hunger, poverty, imperialist wars, political reaction, environmental devastation: these are the only gifts that imperialism can offer to the working masses of the planet. Under these conditions, the revolutionary forces of the working class and peoples are objectively grown on international scale. We are witnessing a major revival of the struggles and the mobilization of the working class and of vast social strata on an international scale and in our country. The oppressed peoples are facing much more hardly with imperialism. The whole system is ripe for social revolution of the proletariat, whose idea now back again on the agenda. Not only: the proletarian revolution has shown and proved even today, to the proletariat and the people masses, the only way out of the general crisis of capitalism. "Third way " and assorted reform projects showed only their fallacy and complicity with the exploiters. The socialist revolution, even if today is not of immediate feasibility in our country, is the only real prospect, to which we must prepare. This is the task that the vanguards of the proletariat must assume with full responsibility to get it over with the rule of capitalism and build, on its ruins, a new world, free from exploitation and oppression of capitalism. The revolution of the exploited classes, however, can not be built from scratch. The October Socialist Revolution has also demonstrated the crucial role of the Communist Party, although initially small, if armed with the Marxist-Leninist theory and rooted in the working class. Without a strong vanguard party of the proletariat , based on the principles of Marxism-Leninism and proletarian internationalism, the social revolution and the building of socialist society are impossible. In our country, in particular, is, however, strongly backward, in the face of objective conditions, just the subjective factor of the revolution. Therefore, we must solve, in the first place, the urgent  and impelling issue of the unity of the communists and the construction of a major party. It is therefore necessary to develop the work on this main front. The establishment of the National Committee of Marxist-Leninist Unity, now in its infancy, is an important step of this path. The CONUML can give impetus to overcome the fragmentation that exists between the real Italian communist forces and to achieve a higher level of organic unity of the communists aimed at the formation of the revolutionary party of the working class, based on the principles of communism and proletarian internationalism. It stands today as a tool to which all realities, authentically communist, the best elements of the proletariat, the young revolutionaries have to endorse and strengthen, if they really want to make their contribution to the construction of a large Communist Party. Today, there are important conditions to advance with this regard, so we have to move forward in unity and organization. This is without a doubt the best way to remember and celebrate the anniversary of the October Socialist Revolution .
November 2013
NATIONAL COMMITTEE OF MARXIST-LENINIST UNITY
Italian Communist Marxist-Leninist Party
Communist Platform

For contacts and information:
info@pciml.org
teoriaeprassi@yahoo.it

 

 

Partager cet article

Repost 0
Published by Antonio Artuso - Reconstruction communiste Canada - dans Documents écrits
commenter cet article

commentaires

Présentation

  • : Le blog de Antonio Artuso - Reconstruction communiste Canada
  • Le blog de Antonio Artuso - Reconstruction communiste Canada
  • : But : Reconstruction d'un et d'un seul parti communiste au Canada, dans chaque pays et d'un et d'un seul Mouvement communiste international. À l'étape actuelle, la formation théorique-idéologique sur la doctrine de Marx et d'Engels, et de Lénine et de Staline est essentielle - (1) élaboration d'un programme d'études: (2) formation de cercles d'études marxistes-léninistes
  • Contact

Vidéo sur le 11 septembre 2001

Recherche

Hymne de l'U.R.S.S.

Images historiques

    Staline - imagesCAZWBVDE

                                                                                                                                                                                          Staline n'a pas quitté Moscou encerclée par les troupes nazies

Pages